Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

Approvate le tariffe per la TARI 2021: sconti per famiglie e ristori per le aziende

Data di pubblicazione:

giovedì 1 luglio, 2021

Tempo di lettura:

3 min

Visualizzazioni

165

Nella seduta del 30 giugno, il Consiglio Comunale ha approvato le tariffe e definito le scadenze per il versamento della TARI per l’anno in corso.

L’Assemblea ha deciso di introdurre alcune agevolazioni per le famiglie in difficoltà e per le aziende. Per le utenze domestiche, infatti, è stato varato un Bonus TARI che consente di ottenere uno sconto pari al 20% dell’importo dovuto se ricorrono le seguenti condizioni: – indicatore ISEE non superiore a 10.000,00 euro; – residenza nel Comune di San Giuliano Milanese; – nessuna situazione di morosità pregressa sull’imposta. Per ottenere il bonus sarà sufficiente inviare via email all’ufficio Tributi con copia dell’ISEE.

Con un emendamento presentato dall’Amministrazione, inoltre, è stata chiarita la ripartizione del fondo di 680.000,00 euro (costituito anche da 50.595,00 derivanti da entrate comunali) messo a disposizione delle utenze non domestiche: 500.000,00 euro saranno destinate a tutte le aziende del territorio con una conseguente riduzione della tariffa pari al 18,6%, al fine di evitare che in un contesto emergenziale si debbano applicare maggiorazioni sugli importi a causa di recenti modifiche normative nazionali; i restanti 180.000,00 euro, invece, si aggiungeranno all’importo prima citato e incrementeranno quindi lo sconto per le categorie economiche maggiormente colpite dalle chiusure obbligatorie e dalle restrizioni imposte dalle normative anti-Covid19, a seguito dei controlli degli uffici e secondo criteri di ragionevolezza e proporzionalità rispetto alla perdite subite. Tali sconti saranno applicati d’ufficio nel momento dell’emissione dei relativi modelli F24.

Durante la seduta sono state ufficializzate anche le scadenze per il versamento della TARI 2021: la prima rata scadrà il prossimo 20 ottobre mentre il saldo dovrà essere versato entro il 2 dicembre 2021. Per chi volesse pagare con un unico versamento, potrà farlo entro il 2 dicembre, senza sanzioni né interessi.

I modelli F24 per il versamento saranno inviati per tutti a domicilio entro la fine di settembre.

Commentano il Sindaco, Marco Segala, e l’Assessore al Bilancio e Tributi, Mario Grioni: “In una congiuntura economica tuttora difficile e complessa per tutto il mondo che ruota attorno alle categorie produttive, siamo riusciti a varare una serie di provvedimenti che auspichiamo possano sostenere la ripresa del tessuto economico locale ma anche aiutare le famiglie, in particolar modo quelle più disagiate, che hanno subito notevoli contraccolpi dalle ripercussioni dell’emergenza sanitaria sulla propria vita quotidiana.
Infatti, con l’applicazione del fondo che in parte abbiamo integrato con risorse comunali, abbiamo sterilizzato possibili aumenti del carico tributario sulle imprese, in un momento delicato come l’attuale dove è importante sostenere la ripresa dei consumi che si intravede e quindi agevolare che fa impresa e deve ripartire.
Nello stesso tempo, non dimentichiamo la “socialità” della pandèmia e quindi veniamo incontro alle difficoltà delle famiglie che ancora oggi fanno fatica a far quadrare il proprio “bilancio”: il Bonus TARI è una misura di sostegno che crediamo possa incidere favorevolmente sulla diminuzione delle spese a carico delle famiglie in difficoltà. Inoltre, potremo ulteriormente sostenere le famiglie più a rischio attingendo ai 160,000,00 euro previsti dal Fondo di Solidarietà Alimentare. Sempre in questo ambito, potremo anche attivare, di concerto con i Servizi Sociali, le misure di aiuto previste all’interno del Decreto Sostegni bis, in questi giorni in discussione presso la Commissione Bilancio della Camera.
L’impegno dei Comuni, considerato il difficile momento economico generale, è ancora di più volto a difendere gli interessi di contribuenti, famiglie e imprese cercando di evitare fin quando possibile ulteriori penalizzazioni. E’ quello che abbiamo cercato di fare con questi provvedimenti che sono stati approvati e condivisi anche da alcune forze di opposizione (Lista Gina e SEL), che ringraziamo per l’apporto costruttivo che hanno fornito”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

01/07/2021