Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

"Dantedì 2021": gli appuntamenti a San Giuliano (20 e 25 marzo 2021)

Il Comune di San Giuliano Milanese organizza due appuntamenti in streaming per celebrare il Genio di uno dei più grandi poeti della storia

Data di pubblicazione:

lunedì 15 marzo, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

61

In occasione delle celebrazioni dei Settecento anni dalla morte di Dante Alighieri (1265-1321), il Comune di San Giuliano Milanese organizza due appuntamenti in streaming, in collaborazione con l’Associazione Culturale “Orizzonte”, per celebrare il Genio di uno dei più grandi poeti della storia.
Sabato 20 marzo, a partire dalle ore 18, una “Lectura Dantis” in cui il prof. Giorgio Battistella ci introdurrà alla figura e alle opere di Dante con un commento al 1° canto della Divina Commedia. Giovedì 25 marzo, data simbolica che gli studiosi individuano come inizio del viaggio ultraterreno del Poeta e per questo indicata come la giornata nazionale dedicata al “Dantedì”, una giornata interamente dedicata ad una lettura collettiva non stop della Divina Commedia: infatti, con l’iniziativa “100X100 Dante”, chi vuole potrà compilare e inviare il modulo di adesione entro il 18 marzo (disponibile on line sul sito: sangiulianonline.it) e candidarsi a leggere un canto dalle 10.30 alle 22.30.

Commenta l’Assessore alla Cultura, Nicole Marnini: “Seppur impossibilitati a rendere il doveroso omaggio al poeta, scrittore nonché padre della lingua italiana, per le restrizioni legate all’emergenza sanitaria, proponiamo due iniziative interessanti per ricordare l’opera di Dante Alighieri, grazie alla preziosa collaborazione dell’Associazione Culturale “Orizzonte” a cui si è aggiunta l’Associazione Regionale Pugliesi, che colgo l’occasione per ringraziare.
Grazie al prof. Giorgio Battistella, appassionato conoscitore e divulgatore dell’opera dantesca, rivivremo la formazione, la crescita intellettuale, il pensiero e le principali vicende che hanno segnato la vita di Dante, oltre ad un’analisi e all’approfondimento del 1° Canto della Divina Commedia.
Giovedì 25, invece, sperimentiamo una lettura collettiva aperta a tutti, dove tutti potranno essere i protagonisti con la loro interpretazione dei canti scritti da Dante: un modo originale che riteniamo possa contribuire a riattualizzare l’opera dantesca e ad aumentarne anche la conoscenza.
L’augurio che mi sento di fare è che Dante possa anche in questo modo entrare nelle nostre case. Le sue opere non devono rimanere nei cassetti e nelle biblioteche, vanno lette e studiate con grande passione. La Divina Commedia non deve più essere solo un argomento e un testo scolastico ma deve entrare nella vita di ognuno di noi, lasciando una traccia. E’ quello che ci siamo prefissi, soprattutto con la lettura collettiva, e che auspichiamo possa contribuire anche a valorizzare la nostra lingua italiana, la sua storia e la sua bellezza”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

15/03/2021