Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

Lettera dei Sindaci a Regione Lombardia e ATS Milano sulla campagna vaccinale

Il documento, sottoscritto anche dal Sindaco di San Giuliano Milanese, segnala alcune criticità nell'organizzazione delle vaccinazioni rivolte alla popolazione più anziana e fragile

Data di pubblicazione:

martedì 6 aprile, 2021

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

106

Ecco alcuni stralci della comunicazione, sottoscritta da oltre cento Sindaci della Città Metropolitana, inviata a Regione Lombardia e ad ATS Milano:

“… portiamo alla vostra attenzione alcune considerazioni relative alla CAMPAGNA VACCINALE ATTUALMENTE IN CORSO E A QUELLA MASSIVA che ci apprestiamo a vivere nelle prossime settimane. Come sindaci abbiamo rilevato alcune criticità legate all’organizzazione delle vaccinazioni rivolte alla popolazione più anziana e fragile (over 80):

– alcuni cittadini sono ancora in attesa di essere chiamati. Sappiamo che la volontà di Regione è di chiudere entro l’11 aprile la somministrazione della prima dose a tutti gli aventi diritto di questa categoria. Siamo a conoscenza della disponibilità data dalla Cabina di Regia regionale e dalle diverse Direzioni Generali delle ASST che hanno messo a disposizione delle mail dedicate per affrontare puntualmente le criticità che dovessero esserci presentate direttamente dai cittadini….

– ci siamo resi disponibili a facilitare il trasporto delle persone non autonome affinché anche il lavoro di programmazione delle vaccinazioni a domicilio in capo alle ASST sia meno gravoso. Constatiamo che le persone sono convocate presso centri/ospedali molto lontani rispetto alla residenza….

– esprimiamo la preoccupazione legata alla possibile chiusura dei centri vaccinali non massivi per spostare le linee previste nei grandi hub….

 

(leggi il testo integrale)

A cura di

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

06/04/2021