Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

Misure di sostegno agli operatori economici della città

Data di pubblicazione:

mercoledì 21 aprile, 2021

Tempo di lettura:

3 min

Nella seduta di martedì 20 aprile, la Giunta Comunale ha approvato una Delibera che contiene alcune agevolazioni per il rilancio delle attività economiche presenti sul territorio comunale (nella fattispecie, bar, ristoranti, pasticcerie, gelaterie, esercizi similari, come specificato nell’art 5 della L. n.287/1991), così fortemente penalizzate dall’emergenza epidemiologica.
In previsione della prossima riapertura seppur parziale delle suddette attività, l’Amministrazione ha varato un provvedimento che, in attuazione delle più recenti disposizioni nazionali connesse all’emergenza da COVID-19 (Decreto n.41/2021), stabilisce:

– che fino al 30 giugno 2021, le domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico o di ampliamento delle superfici gia’ concesse (con posizionamento di tavoli, sedie, ombrelloni, dehor, ecc.) sono presentate allo Sportello Telematico del Comune (https://sportellotelematico.sangiulianonline.it,) utilizzando la modulisticsa già in uso, con allegata la sola planimetria e senza applicazione dell’imposta di bollo;
che in merito agli spazi di occupazione di suolo pubblico da richiedere, fino al 30 giugno 2021 è consentita l’occupazione anche su aree non in adiacenza alle attività commerciali richiedenti e sempre fatti salvi gli impregiudicati diritti di terzi;
che le attività sopra citate sono esonerate dal pagamento della Tosap per le nuove concessioni ovvero per gli ampliamenti sopra citati sempre sino al 30 giugno 2021;
– che i titolari di concessioni o di autorizzazioni per l’utilizzazione temporanea del suolo pubblico per l’esercizio del commercio, sono esonerati sino 30 giugno 2021 dal pagamento del relativo canone.

Commentano il Sindaco, Marco Segala, e l’Assessore alle Attività Produttive, Francesco Salis: ”Anche quest’ultimo provvedimento è un ulteriore e doveroso segnale dell’attenzione che riserviamo al commercio locale e alle attività economiche più duramente colpite dalle prolungate chiusure per l’emergenza Covid-19. Già lo scorso anno, tra le numerose agevolazioni messe in campo per arginare gli effetti economici della pàndemia, avevamo deciso di intervenire anche sul Cosap (Canone per l’Occupazione del Suolo Pubblico) per le attività commerciali di vicinato dotate di strutture amovibili all’esterno dell’esercizio (es. tavoli, sedie, ombrelloni), sospendendolo fino alle fine dell’anno, così come è avvenuto del resto anche per gli operatori ambulanti dei mercati.
Ora che probabilmente siamo alla vigilia di una parziale riapertura delle attività di ristorazione, bar ed esercizi similari, abbiamo ritenuto opportuno agevolare queste riaperture semplificando le modalità di richiesta di nuove concessioni per l’occupazione del suolo pubblico (senza pagamento del bollo) ovvero esonerando temporaneamente tali attività dal pagamento della Tosap e dal versamento del canone.
Il nostro auspicio è naturalmente quello che i numeri della pàndemia continuino stabilmente a diminuire in modo da preservare in primis la salute di tutti e consentire anche una ripresa stabile delle attività economiche”.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

21/04/2021