Questo sito utilizza solo cookie tecnici e analytics di terze parti che rispettano i requisiti per essere equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici.
Pertanto non è richesta l'acquisizione del consenso.

Informativa Chiudi

Monitoraggio sulla presenza di Hyphantria cunea e interventi nelle aree verdi

Nella notte tra l'1 e il 2 agosto partiranno gli interventi sugli insetti di seconda generazione (adulti)

Data di pubblicazione:

lunedì 27 giugno, 2022

Tempo di lettura:

2 min

Visualizzazioni

223

Si registra in molte zone d’Italia una massiccia presenza di Hyphantria cunea o Ifantria americana: un lepidottero defogliatore polifago di provenienza nord-americana. Nello stadio larvale assomiglia molto alla Processionaria del pino (Thaumetopoea pityocampa) ma è assolutamente innocuo per l’uomo e gli animali.

Questo insetto è conosciuto nel nostro Paese da circa quarant’anni e si è dimostrato ampiamente polifago. Hyphantria cunea, infatti, è in grado di riprodursi e nutrirsi utilizzando numerose specie arboree e arbustive come substrato di crescita.

A seguito di una verifica a cura di un agronomo, effettuata a metà giugno, per controllare e monitorare lo stato di diffusione dell’insetto sul territorio comunale, si è riscontrata una discreta presenza. La prima generazione dell’insetto si sviluppa nella tarda primavera, la seconda verso metà luglio.

Per ridurre il numero di soggetti di seconda generazione che si osserveranno nel mese di luglio, si rende necessario procedere, in primo luogo, alla rimozione dei nidi tramite piccoli interventi di potatura degli alberi appartenenti alle specie più colpite dalla prima generazione di ifantria: acero negundo (Acer negundo) e gelso (Morus).Il primo intervento sulla prima generazione è stato effettuato martedì 28 giugno 2022.

Sono inoltre già previste  operazioni di monitoraggio della diffusione e del grado di infestazione delle aree, in modo da predisporre un dettagliato piano di controllo sulla diffusione degli insetti di seconda generazione.
A riguardo, sono in partenza anche gli interventi di disinfestazione previsti per la seconda generazione, quindi sugli adulti. Il primo avverrà nella notte tra lunedì 1 e martedì 2 agosto partendo dall’Oasi Bosco di Zivido, per proseguire poi con le restanti aree interessate dal fenomeno.

 

Le aree interessate sono:

• Oasi Bosco di Zivido;
• Villaggio (Via Pascarella/Collodi e limitrofe);
• Parco Serenella;
• Parco Campagnetta;
• parco Via Giotto/Tagliabue;
• area verde di Piazza Italia;
• parco Nord;
• piante presso “Arena del Sole”.

 

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

26/07/2022