Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

CERTIFICATI DI RESIDENZA STORICO E DI STATO DI FAMIGLIA STORICO

Visualizzazioni

504

Sono attestazioni che riguardano situazioni e dati “pregressi”, non riferiti al periodo attuale, conservati negli archivi anagrafici del Comune (vedere altre informazioni sui certificati storici in fondo alla scheda).

A chi si rivolge

Ai cittadini maggiorenni residenti anche in altri Comuni che vogliano richiedere il certificato per se stessi o per terze persone, di cui conoscono i dati anagrafici.

Accedi al servizio

Presentarsi presso gli sportelli Certificazioni-Documenti oppure fissare un appuntamento, che garantisce la priorità di accesso:

  • utilizzando il sistema di prenotazione "Booking" per la sede di Via De Nicola;
  • o contattando il numero  02 98207399.

Consegnare il modulo di richiesta in allegato o ritirabile all'Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune; è necessario indicare l'uso per cui si chiede il certificato, in assenza del quale la richiesta verrà considerata inammissibile.

E' anche possibile richiedere certificati via posta o a mezzo PEC (vedere scheda in fondo alla pagina).

Comune

Via De Nicola 2 - 20098 San Giuliano Milanese (MI)

Costi e vincoli

Importante: In caso di richiesta via posta o a mezzo PEC, prima di effettuare il pagamento contattare il servizio certificazioni (tel. 02/98207242-377) il martedì o il giovedì dalle 14,30 alle 16 per avere conferma dell'esatto costo del certificato.

Certificato di residenza storico:

  • se in bollo: € 16,52 (€ 16,00 bollo + € 0,52 diritti di segreteria);
  • se in carta libera: € 0,26 (diritti di segreteria).

Certificato di stato di famiglia storico;

  • se in bollo: € 5,16 per ogni componente della famiglia più € 16,52 (€ 16,00 bollo + € 0,52 diritti di segreteria);
  • se in carta libera: € 2,58 per ogni componente della famiglia (occorre citare il riferimento normativo relativo all'esenzione dall'imposta di bollo nella richiesta) più € 0,26 (diritti di segreteria).

Dal 1° aprile 2019 per importi superiori a € 15,00 è richiesto di pagare preferibilmente con POS (bancomat o carta di credito).

Tempi e scadenze

La certificazione storica non viene rilasciata in tempo reale allo sportello. I tempi variano fino a un massimo di 30 giorni; ciò perché può essere necessaria una ricerca manuale più complessa presso l'archivio anagrafico.

I certificati storici hanno validità illimitata in quanto riferiti a situazioni non più attuali né modificabili.
Sono validi e utilizzabili solo nei rapporti con i privati.

Ulteriori informazioni

Confermato

Il certificato residenza storico documenta i cambi di indirizzo avvenuti nel comune di San Giuliano Milanese dalla data della prima iscrizione alla data della richiesta del certificato.

Il certificato di stato di famiglia storico può essere di tre tipologie:

  • stato di famiglia originario: riferito alla composizione della famiglia anagrafica alla data di istituzione dello stato di famiglia;
  • stato di famiglia storico ad una determinata data: riferito alla composizione della famiglia anagrafica alla data indicata dal richiedente;
  • stato di famiglia storico riferito ad un determinato periodo di tempo: riferito alla composizione della famiglia anagrafica e ai movimenti in essa intervenuti nel periodo indicato dal richiedente.

Consultare le relative schede correlate per tutte le informazioni sugli altri certificati rilasciati dai Servizi Demografici, e cioè:

- I certificati anagrafici e i certificati anagrafici di nascita, di morte, di matrimonio e di unione civile;
- I certificati e gli estratti di stato civile;
- Il certificato di iscrizione nelle liste elettorali.

Dal 1° gennaio 2012 agli uffici pubblici è vietato rilasciare certificati da esibire ad altre pubbliche amministrazioni.

Pertanto gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto per uso privato; sugli stessi sarà apposta, a pena nullità, la dicitura "il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

La normativa vigente infatti obbliga la Pubblica Amministrazione e i gestori di servizi pubblici ad accettare (e pertanto a richiedere) , in sostituzione dei certificati anagrafici e di stato civile, l'autocertificazione.

NORMATIVA

- Legge 12 novembre 2011 n. 183 "Legge di stabilità 2012"
- Decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445 "Testo Unico in materia di documentazione amministrativa"

Ultimo aggiornamento

08/07/2021