Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

CERTIFICATI ON LINE

Visualizzazioni

1088

Registrandosi al portale “Anagrafe on line”  è possibile:

  • stampare alcuni certificati anagrafici e di stato civile (consultare l’elenco in fondo alla scheda);
  • visualizzare i dati anagrafici nella loro completezza e le situazioni storiche di residenza e dei documenti posseduti;
  • elaborare, compilare e stampare le autocertificazioni;

I certificati possono essere richiesti per se stessi, per un componente del nucleo familiare o per altre persone residenti a San Giuliano Milanese di cui si conoscono i dati anagrafici (cognome, nome, luogo e data di nascita o codice fiscale), indicandone l’uso.

A chi si rivolge

Ai cittadini maggiorenni residenti a San Giuliano Milanese.

Accedi al servizio

E' possibile autenticarsi al portale Anagrafe Online  , nella sezione “Servizi Online” del sito, in una delle seguenti modalità:

  • utenza e password: cliccare sulla scritta “registrazione nuovo utente” e inserire i propri dati; l'abilitazione avverrà dopo aver inviato copia della carta d'identità all'indirizzo mail: servizi.demografici@comune.sangiulianomilanese.mi.it;
  • CNS/CRS - Carta Nazionale/Regionale dei Servizi (vedere scheda correlata) con pin e lettore;
  • SPID - Sistema Pubblico di Identità Digitale (vedere scheda correlata)

Per stampare il certificato, selezionare la voce “Certificazione On Line”, indicare per chi lo si richiede, scegliere il tipo di certificato e l'uso tra quelli indicati.
Il certificato che verrà stampato includerà il timbro digitale: un codice a barre, che consente al destinatario del documento di verificarne l'autenticità.

E' possibile scaricare una dichiarazione sostitutiva di certificazione (vedere scheda correlata) già precompilata dall'apposita sezione “Autocertificazioni”.

Costi e vincoli

Il servizio è gratuito poiché per i certificati anagrafici richiesti online non sono dovuti i diritti di segreteria.

I certificati di Stato Civile sono esenti dal pagamento del bollo, L.405/90-

I certificati anagrafici per legge sono rilasciati in marca da bollo da 16 euro che dovrà essere applicata a cura del cittadino nell'apposito spazio in alto a destra del certificato. La data di emissione della marca da bollo dovrà essere antecedente o contemporanea a quella del certificato (non successiva) e andrà annullata lo stesso giorno di rilascio del certificato scrivendovi sopra la data.
Solo per alcuni usi che corrispondono alla Tabella (allegato B) al D.P.R. 642/72 o contenuti in altre leggi speciali, è prevista l'esenzione dal bollo (vedere l'elenco in allegato)

Tempi e scadenze

Rilascio immediato.
I certificati attestanti stati e fatti personali (nascita, morte ecc...) non suscettibili di modifiche hanno validità illimitata.
Gli altri certificati hanno una validità di sei mesi dalla data di rilascio, a meno che eventuali disposizioni normative o regolamentari non ne prevedano una durata maggiore.

Se dopo la scadenza le informazioni in essi contenute non sono variate, gli interessati potranno dichiararlo in calce, senza l'obbligo di autenticare la firma. Le Pubbliche Amministrazioni, nonché i Gestori o Esercenti Pubblici Servizi che lo richiedono, dovranno ancora ritenerlo valido.

Ulteriori informazioni

Confermato

Questi i certificati richiedibili on line:

- di Stato Civile: nascita, matrimonio, unione civile e morte, se l'atto è presente nei registri del nostro Comune, in alternativa è possibile chiedere la risultanza anagrafica presso gli Sportelli dei Servizi Demografici;

- Anagrafici:

  • certificato di residenza;
  • certificato di stato di famiglia;
  • certificato contestuale di stato di famiglia, residenza e
  • cittadinanza;
  • certificato contestuale di residenza cittadinanza e nascita;
  • certificato di cittadinanza;
  • certificato anagrafico di nascita (senza indicazione di paternità e maternità);
  • certificato anagrafico di matrimonio;
  • certificato anagrafico di unione civile;
  • certificato anagrafico di morte;
  • certificato di stato libero;
  • certificato di godimento dei diritti politici
  • certificato di residenza (a.i.r.e.);
  • certificato di stato di famiglia (a.i.r.e.).

N.B.  Dal 1° gennaio 2012 è vietato alle pubbliche amministrazioni (Ministeri, Regioni, Province, Comuni, Prefetture, Questure, Camere di Commercio, INPS ....) e ai gestori o esercenti di pubblici servizi (Enel, Poste, Trenitalia, ASF, Esatri, Atm...) richiedere ai cittadini certificati che possono essere autocertificati. Pertanto gli uffici comunali dello stato civile e di anagrafe possono rilasciare i certificati soltanto per uso privato; sugli stessi sarà apposta, a pena di nullità, la dicitura “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione o ai privati gestori di pubblici esercizi

Ultimo aggiornamento

29/04/2021