Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze Accetto

MATRIMONIO, RITO RELIGIOSO: PUBBLICAZIONI

Visualizzazioni

20

Per poter celebrare un matrimonio religioso avente effetti civili, è necessario, qualunque siano la Parrocchia e il Comune in cui ci si intende sposare, fare richiesta di pubblicazioni.

A chi si rivolge

Il matrimonio religioso può essere celebrato tra:

  • cittadini maggiorenni che hanno lo stato libero, e non sono legati da un precedente matrimonio religioso;
  • cittadini che hanno compiuto 16 anni: in questo caso è necessaria l'autorizzazione del Tribunale dei Minorenni;
  • cittadini già coniugati con cerimonia religiosa cattolica e che hanno ottenuto l'annullamento del precedente matrimonio.

Accedi al servizio

La richiesta di pubblicazioni deve essere fatta:

- al Parroco del Comune di residenza di uno dei due futuri sposi:

  • consegnando allo stesso Parroco i certificati di Cresima e di Battesimo dei futuri sposi, che si richiedono presso le Parrocchie dove i Sacramenti sono stati celebrati, e il certificato contestuale, da richiedere presso l'ufficio di Stato Civile del Comune;
  • frequentando il corso pre-matrimoniale della Parrocchia;

- all'Ufficio di Stato Civile del Comune di residenza di uno dei due futuri sposi: consegnare il modulo di richiesta di Pubblicazioni di Matrimonio.
Tale modulo è allegato a questa scheda, o disponibile all'Ufficio Relazioni con il Pubblico o all'Ufficio di Stato Civile, e una volta compilato potrà essere consegnato all'Ufficio di Stato Civile anche da uno solo dei futuri sposi, con allegate le fotocopie di un documento di riconoscimento (carta d'identità o passaporto) di entrambi i richiedenti.

Una volta presentato il modulo di richiesta, sarà possibile fissare la data per il Consenso Civile (verbale di pubblicazioni) e ottenere tutte le informazioni necessarie per tale occasione.

Il giorno dell'appuntamento i due futuri sposi dovranno presentarsi all'Ufficio di Stato Civile per la stesura e sottoscrizione del verbale di pubblicazione di matrimonio.

Nel caso in cui uno dei due futuri sposi abbia la residenza in un altro Comune, le Pubblicazioni saranno effettuate d'ufficio anche in quel Comune.

Tempi e scadenze

Si consiglia di fare richiesta di pubblicazioni almeno 3 mesi prima del giorno del matrimonio.

Le pubblicazioni restano affisse per otto giorni consecutivi (presso l'Albo delle Pubblicazioni).

Ad affissione compiuta si dovrà attendere altri 3 giorni in modo da permettere a chi lo ritenga opportuno di fare ricorso. Trascorsi tali giorni i futuri sposi dovranno ritirare all'Ufficio di stato civile il "Certificato di eseguita pubblicazione".

Nel caso in cui uno dei due futuri sposi abbia la residenza in un altro Comune, le Pubblicazioni saranno effettuate d'ufficio anche in quel Comune, in questo caso il termine per il ritiro del certificato da produrre al Parroco, sarà calcolato in base alle date delle ultime pubblicazioni esposte.

Il matrimonio potrà essere celebrato a partire dal 4° giorno dalle avvenute pubblicazioni ed entro 180 giorni da tale data.

 

Casi particolari

In caso di matrimonio con rito cattolico occorre presentare la richiesta di pubblicazione da parte del Ministro di Culto riconosciuto dallo Stato (si tratta di rito Ebraico, Valdese, Chiese Cristiane Avventiste, Assemblee di Dio in Italia, Congregazione dei Testimoni di Geova).

Ulteriori informazioni

Confermato

Si consiglia di non attivare procedimenti inerenti il cambio di residenza per altro Comune dal momento dell'avvio del procedimento per la richiesta di pubblicazione fino all'avvenuta celebrazione del matrimonio.

NORMATIVA

- D.P.R. n°396 del 3/11/2000.

Ultimo aggiornamento

22/02/2021