Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

VIOLAZIONE CODICE DELLA STRADA: ANNULLAMENTO MULTE IN AUTOTUTELA, PER AVVENUTO PAGAMENTO - SGRAVI INGIUNZIONI FISCALI

Visualizzazioni

690

Il cittadino ha diritto a richiedere l’annullamento delle seguenti sanzioni pecuniarie (multe) per violazione al codice della strada (per informazioni sulle diverse tipologie di contravvenzioni consultare la scheda correlata):

  • preavvisi di sosta in sede di autotutela (potere di un’Amministrazione Pubblica di annullare autonomamente un atto emesso);
  • preavvisi di sosta o verbali di accertamento, per avvenuto pagamento;
  • cartelle di pagamento o ingiunzioni fiscali in sede di autotutela, tramite istanza di sgravio, che avviene con l’annullamento sia del verbale di accertamento emesso dall’ente creditore (Polizia Locale) che della relativa cartella esattoriale o ingiunzione fiscale emessa dell’Ente esattore (Agenzia delle Entrate o impresa sociale Fraternità Sistemi).

A chi si rivolge

Ai cittadini che ritengano infondato, in quanto viziato da errori, l’addebito riportato in una multa.

Accedi al servizio

- Per richiedere l'annullamento del preavviso di sosta in sede di autotutela compilare il modulo, in allegato, in cui si dichiarerà di trovarsi in uno dei casi sottoelencati:

  • di non possedere un veicolo con la targa in esso indicata;
  • che il veicolo, nel giorno e nell'ora riportata nel preavviso, non era nel luogo indicato nello stesso;
  • che il veicolo con la targa citata è stato demolito oppure rubato come riportato nella denuncia fatta in seguito al furto;
  • che il veicolo citato è stato venduto/concesso in locazione;
  • che il proprietario del veicolo è deceduto successivamente alla data dell'infrazione;
  • che il veicolo sanzionato è stato impiegato per attività di Polizia Giudiziaria o utilizzato delle forze di Polizia o corpi militari.

Al modulo di richiesta allegare a seconda dei casi la documentazione comprovante quanto affermato:

  • Certificato P.R.A. - Pubblico Registro Automobilistico;
  • Atto notarile;
  • Denuncia di furto del veicolo;
  • Nota Comandante/Responsabile di reparto per attività di Polizia Giudiziaria.

Si consiglia, prima di fare domanda, di contattare telefonicamente lo Sportello al pubblico del Comando di Polizia Locale al numero 02 98207403 negli orari di apertura, al fine di verificare se ci siano stati eventuali errori di trascrizione rilevabili d'ufficio, senza necessità di inviare richiesta di annullamento.

- Nell'eventualità sia già stato effettuato il pagamento della sanzione e si dovesse ricevere un verbale di accertamento relativo alla stessa violazione, è possibile comunicarlo utilizzando il modulo in allegato, in maniera tale che si possano introdurre le dovute modifiche nella procedura.

- Qualora si ritenga infondato l’addebito riportato in una cartella di pagamento o in una ingiunzione fiscale è possibile, compilando il modulo in allegato, richiederne l’annullamento in autotutela tramite istanza di sgravio.
A mero titolo esemplificativo, si possono individuare le seguenti ipotesi:

  • il veicolo, al momento dell’accertamento della violazione, non era più di proprietà, purché la vendita si sia perfezionata nelle modalità di legge;
  • il veicolo risultava rubato o consegnato ad un centro di raccolta per la demolizione;
  • decesso dell’interessato in data successiva alla violazione;
  • il pagamento della sanzione è stato effettuato tempestivamente e per circostanze impreviste non sia stato rilevato dagli uffici.

I moduli di richiesta di annullamento delle sanzioni nei casi sopra specificati possono essere:

  • trasmessi preferibilmente all'indirizzo email: comune.sangiulianomilanese@cert.legalmail.it (è possibile scrivere anche da un indirizzo di posta elettronica semplice);
  • oppure consegnati presso lo Sportello al Pubblico - Polizia Locale di via De Nicola n. 2 San Giuliano Milanese.
Comune

Via De Nicola 2 - 20098 San Giuliano Milanese (MI)

Ulteriori informazioni

Confermato

Consultare le schede correlate, nel caso si voglia:

  • presentare un ricorso amministrativo;
  • chiedere il rimborso per il pagamento errato di un verbale.

Ultimo aggiornamento

29/10/2021