Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

I casi in cui è possibile chiedere il rimborso del pagamento errato di un verbale al Codice della Strada, sono i seguenti:

  • la cifra versata non è dovuta;
  • la cifra versata è maggiore dell’importo del verbale;
  • la cifra versata è relativa ad un accertamento di un altro Organo di Polizia od Ente; in questo caso l’importo è comunque dovuto all’Organo o Ente che ha accertato la violazione con tutti gli aggravi dovuti al ritardo;
  • la cifra versata è relativa ad un verbale archiviato d’ufficio.

A chi si rivolge

Ai cittadini che hanno effettuato un pagamento errato di una multa per violazione al codice della strada.

Accedi al servizio

Compilare il modulo di richiesta, in allegato e trasmetterlo:

  • preferibilmente all'indirizzo Peccomune.sangiulianomilanese@cert.legalmail.it (è possibile scrivere anche da un indirizzo di posta elettronica semplice);
  • oppure presentandosi allo Sportello al Pubblico di Polizia Locale in via De Nicola, 2.
Comune

Via De Nicola 2 - 20098 San Giuliano Milanese (MI)

Cosa serve

Alla richiesta di rimborso è necessario allegare:

  • copia del verbale di accertamento cui si riferisce il pagamento;
  • copia della ricevuta di pagamento;

- per le persone fisiche, anche:

  • copia di un documento di identità dell'intestatario del verbale;
  • l'indicazione dell'IBAN sul quale si richiede di versare il rimborso specificando anche il nome della banca e della filiale;

- nel caso l'intestatario sia una ditta, anche:

  • copia di un documento di identità del legale rappresentante;
  • l'indicazione dell'IBAN specificando anche il nome della banca e della filiale e della Partita Iva intestati alla ditta.

Tempi e scadenze

In base a quanto stabilito dalla Legge 27 dicembre 2006, n. 296, c. 164:

  • l rimborso delle somme versate e non dovute deve essere richiesto dal contribuente entro cinque anni dal giorno del versamento
  • l'ente locale provvede ad effettuare il rimborso entro 180 giorni dalla data di presentazione della richiesta.

Ulteriori informazioni

Confermato

Consultare le schede correlate, nel caso si voglia:

  • presentare un ricorso amministrativo;
  • richiedere l'annullamento:
    • dei preavvisi di sosta in sede di autotutela;
    • dei preavvisi di sosta o dei verbali di accertamento, per avvenuto pagamento;
    • delle cartelle di pagamento o delle ingiunzioni fiscali in sede di autotutela, tramite istanza di sgravio.

Ultimo aggiornamento

15/07/2021