Questo sito utilizza solo cookie tecnici e di analytics (equiparabili ai cookie e agli altri identificatori tecnici).

Preferenze Accetto

Stemma

Lo stemma di San Giuliano Milanese: da Comune a Città

Uno degli elementi distintivi del Comune è lo stemma che viene riprodotto all’interno del gonfalone. Durante le cerimonie, nelle pubbliche ricorrenze e nelle circostanze in cui sia necessario rendere ufficiale la partecipazione dell’ente, il Sindaco dispone che accanto alla delegazione del comune venga esibito il gonfalone.

Nel mese di novembre 1968 sono stati concessi al Comune di San Giuliano Milanese, con Decreto del Presidente della Repubblica, uno stemma ed un gonfalone così descritti:
– lo stemma, dallo sfondo azzurro, suddiviso in due parti da una fascia color argento: nella prima, viene raffigurato il campanile di Viboldone, una delle sedi principali dell’ordine dei frati Umiliati assai fiorente a Milano tra l’XI ed il XII secolo. La vitalità economica della Casa di Viboldone, questo ero il suo antico nome, ha permesso all’omonimo borgo di diventare, sino al secolo scorso, capoluogo del comune e titolare della residenza municipale. Gli Umiliati, nel corso del XII secolo, iniziarono la costruzione della meravigliosa abbazia che rappresenta uno degli edifici religiosi più significativi del milanese. La seconda, invece, raffigura due spade d’argento incrociate che rappresentano la famosa Battaglia di Marignano, denominata “dei Giganti, svoltasi nel settembre del 1515. All’esterno, si trovano alcune decorazioni;
– il gonfalone, di colore azzurro, con vari ornamenti in argento e con lo stemma posizionato al centro. L’asta che lo sostiene termina con una freccia dove è riprodotto lo stemma del comune.

Il 24 aprile 2000, il Comune di San Giuliano Milanese ha ottenuto, tramite Decreto del Presidente della Repubblica, “il titolo di Città”: quindi, tutte le decorazioni dello stemma prima in argento diventano in oro. Inoltre, la corona in oro che lo sovrasta è formata da cinque torri al posto dei nove merli che caratterizzavano la versione precedente. Quindi, anche nel gonfalone tutti gli ornamenti prima in argento sono stati trasformati in oro.

Ulteriori informazioni

Ultimo aggiornamento

11/12/2020